NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Isabelle Caro: si è spenta la modella simbolo della lotta contro l’anoressia

Isabelle Caro: si è spenta la modella simbolo della lotta contro l’anoressia
da in Donna, Moda, Modelle, Anoressia
Ultimo aggiornamento:

    Isabelle Caro con Oliviero Toscani e Monica Bellucci

    Isabelle Caro, la modella francese diventata celebre nel 2007 per la sua lotta contro l’anoressia, si è spenta a Tokio poco più di un mese fa in seguito alle complicazioni di una polmonite. Isabelle aveva solo ventotto anni. Nel 2007 è diventata celebre per una discussa campagna pubblicitaria realizzata dal fotografo italiano Oliviero Toscani in cui si era spogliata per mostrare il suo corpo magrissimo e aiutare il fotografo a portare avanti una campagna contro la terribile malattia di cui lei stessa soffriva da quando aveva solo tredici. Nel 2006 Isabelle era caduta in coma: pesava allora solo 25 chili ed era alta un metro e sessantacinque.

    Nel 2008 scrisse un libro autobiografico intitolato La ragazza che non voleva crescere in cui raccontò apertamente del suo difficile rapporto con la madre che dai 4 ai 13 anni le impedì di uscire di casa. E’ da lì, raccontò Isabelle, che cominciò questo suo viaggio nel tunnel dell’anoressia che, a soli ventotto anni anni, le ha strappato la vita.

    A rendere nota la triste notizia in Europa è stato il sito svizzero 20 Minutes.ch seguito dalle dichiarazioni di Vincent Bigler, cantante svizzero e amico intimo dell’ex modella, che ha confermato la morte della ragazza sul proprio sito: “Era stata ricoverata quindici giorni per le conseguenze di una malattia polmonare ed era molto affaticata“.

    All’inizio del 2010 Isabelle Caro aveva anche annunciato di essere arrivata a pesare 42 chili e questo faceva sperare che la giovane stesse lentamente migliorando.


    Nel 2007, con la campagna No Anorexia, la ragazza voleva cercare di risvegliare le coscienze per allertare sui pericoli che colpiscono molte modelle e tante ragazze. “Questa foto è orrore. Ho accettato di partecipare a questa campagna per avvisare le ragazze giovani, mostrando loro i pericoli dei regimi, i dettami della moda e le devastazioni dell’anoressia. L’obiettivo è di sensibilizzare scioccando“, aveva spiegato Isabelle.

    Un messaggio forte, deciso e crudo che in alcuni recenti casi sembra non aver sortito effetto. Personalmente spero che molte ragazze, prigioniere dello stesso male, abbiano ricevuto il messaggio della coraggiosa Isabelle e che abbiano provato a reagire e a curarsi.

    415

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DonnaModaModelleAnoressia
    PIÙ POPOLARI