Il futuro dell’arredamento: la casa tattile

Il futuro dell’arredamento: la casa tattile
da in Arredamento, Domotica, Tecnologia
Ultimo aggiornamento:

    casa tatto

    Il campo dell’arredamento offre spesso spunti innovativi e originali per creare nuove ed interessanti tendenze. Come quella che vi presentiamo oggi e che sicuramente farà gola a molti. Stiamo parlando di una casa viva, in grado di sentire grazie ad una pelle hi-tech che ricopre elettrodomestici e arredi. A realizzare questa innovazione tecnica, che cambierà stile e modi di arredare le case, sono stati alcuni studiosi del Politecnico di Milano. Ecco a voi il progetto Tai-Chi.

    Avete presente il mousepad del vostro computer portatile? Muri, elettrodomestici, oggetti, mobili e quant’altro funzioneranno allo stesso modo. “Quando si tocca una superficie, con un dito ad esempio, si producono delle piccole vibrazioni che si diffondono in tutto l’oggetto, come se il dito provocasse una piccola scossa tellurica con epicentro nel punto di contatto. Per trasformare questa sollecitazione in un’informazione di controllo per un computer occorre, quindi, un rivelatore di epicentri in grado di funzionare in tempo reale”. Davvero una rivoluzione unica per il modo di pensare l’arredamento moderno. Pensate che all’Ist di Helsinki, il progetto Tai-Chi ha vinto il premio Best Exhibit “per qualità della dimostrazione, semplicità del messaggio, basso costo della tecnologia e originalità dell’idea”.

    216

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ArredamentoDomoticaTecnologia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI