Speciale Natale

Henri Cartier Bresson, un 2014 in mostra tra Parigi e Roma [FOTO]

Henri Cartier Bresson, un 2014 in mostra tra Parigi e Roma [FOTO]
da in Arte, Fotografia, Mostre
Ultimo aggiornamento:

    Il fotografo francese Henri Cartier-Bresson sarà in mostra nel 2014 tra ParigiRoma. In occasione del decennale dalla sua scomparsa, le esposizioni allestite nelle due capitali europee celebrano il genio del pioniere del foto-giornalismo. I suoi scatti più belli saranno messi a disposizione del pubblico che potrà ammirarli in Italia, dove la mostra sarà visitabile dal 26 settembre 2014 al 6 gennaio 2015 al museo dell’Ara Pacis, e in Francia, al Centre Pompidou di Parigi fino al 6 giugno. Non solo fotografie ma anche disegni, dipinti, film e documenti che sveleranno i lati meno noti del professionista.

    Henri Cartier-Bresson è una personalità importante nella fotografia, ricoprendo un ruolo paragonabile a quello di Ottavio Missoni nella moda. Teorico dell’istante, ha anche contribuito a portare l’arte di stampo surrealista (ispirata a Eugène Atget) ad un pubblico più ampio. Nato a Chanteloup-en-Brie il 22 agosto 1908 Henri Cartier-Bresson è stato un grande fotografo francese, soprannominato “l’occhio del secolo”. Nel 2014, a dieci anni di distanza dalla scomparsa avvenuta nell’Isle-sur-la-Sorgue il 3 agosto 2004, viene ricordato con la grande esposizione promossa da Roma Capitale Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica e prodotta da Contrasto e Zètema Progetto Cultura. La mostra nasce dal sodalizio fra Italia e Francia, tramite il curatore Clément Chéroux, storico della fotografia e curatore anche presso il Centre Pompidou, Musée national d’art moderne. E considerate le premesse, sembra che si sia deciso di festeggiare in grande, dato che i lavori esposti saranno oltre 500 tra fotografie, disegni, dipinti, film e documenti più e meno noti.

    Le mostre di Roma e Parigi hanno preso vita dal desiderio di rivelare al mondo i volti ancora poco conosciuti della personalità del fotografo. A tale scopo egli stesso ha condotto un lavoro di ricerca nell’archivio Cartier-Bresson che ha prodotto una mole di materiale. I lavori svelano Cartier-Bresson vicino al movimento Surrealista verso gli anni Trenta, di quello militante documentarista durante la Guerra civile spagnola e la Seconda guerra mondiale, del reporter negli anni Cinquanta e Sessanta, fino all’artista più intimista a partire dagli anni Settanta. Nella stessa città laziale che ospita la mostra di Frida, sarà allestita quella del fotografo al Museo dell’Ara Pacis sarà visitabile dal martedì alla domenica, dalle 9.00 alle 19.00. A Parigi rimarrà fino al 9 giugno.

    429

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ArteFotografiaMostre

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI