Gli stilisti contro Melania Trump: cosa indosserà per il Ballo Inaugurale alla Casa Bianca?

da , il

    Gli stilisti contro Melania Trump: cosa indosserà per il Ballo Inaugurale alla Casa Bianca?

    Gli stilisti non vogliono vestire Melania Trump e la first lady potrebbe non avere un abito adeguato per l’Inauguration Ball. Il 20 gennaio, infatti, si terrà la cerimonia di insediamento del nuovo presidente degli Stati Uniti Donald Trump e gran parte dell’attenzione è concentrata su sua moglie. Durante la campagna elettorale, prima di questa ma, soprattutto, dopo l’elezione, gli esperti hanno studiato la scelta di look della nuova prima donna d’America.

    Poche le persone che sostengono apertamente il marito e, di conseguenza, tanti gli stilisti che hanno dichiarato di non voler vestire Melania Trump. Cosa indosserà in occasione del ballo inaugurale alla Casa Bianca?

    I designer delle più importanti maison non vogliono avere un ruolo in questa nuova presidenza americana. Non desiderano che il loro nome e quello della griffe che rappresentano sia associato ai Trump. Tutto è iniziato con una lettera inviata da Diane von Furstenberg, presidente del CFDA e sostenitrice, ai tempi della campagna elettorale, di Hillary Clinton. “Come possiamo contribuire alla vigilia di questa nuova era? Abbracciare la diversità, avere ampie vedute, essere generosi e compassionevoli” ha tuonato la famosa stilista. Lei, però, farà il suo lavoro, se richiesto e contribuirà a vestire la nuova first lady Melania Trump, ma c’è chi invece non ha usato mezze misure. La prima a dichiarare che non vestirà mai la moglie di Donald è stata la francese Sophie Theallet, che ha anche invitato i suoi colleghi a fare lo stesso. Infatti, Humberto Leon di Kenzo ha rivelato “Nessuno dovrebbe vestirla, e se compra i tuoi vestiti dovresti dire alla gente che tu non sei d’accordo”.

    Melania Trump in Dolce e Gabbana
    LaPresse

    Ecco, il punto è proprio questo: si può decidere di non vestire la first lady ma certo è che Melania Trump può comprare tutti gli abiti che desidera. Solo qualche settimana fa, in occasione della festa di Capodanno, la moglie di Donald ha indossato un tubino nero con decorazioni sulle bretelline di Dolce & Gabbana. Lo stilista Stefano ha postato l’immagine sui social e l’ha ringraziata della scelta ma, nel contempo, in tanti hanno polemizzato contro la maison italiana. Made in Italy anche la famosa camicia ammiccante scelta da Melania Trump in occasione del grande face to face del marito con la candidata Hillary Clinton: un modello pussy bow di Gucci, che ha destato grande scalpore.

    Stilisti contro Melania Trump: i nomi

    Melania Trump con camicia e gonna
    LaPresse

    Certo è che la first lady al suo ballo inaugurale alla Casa Bianca un vestito lo indosserà, ma probabilmente dovrà sceglierlo tra le creazioni delle maison che non si sono dichiarate sfavorevoli. A tal proposito, di certo non si tratterà di un abito di Tom Ford e nemmeno di Marc Jacobs. La lista però comprende anche altri nomi, tra cui Derek Lam e Phillip Lim. Sta di fatto che ci sono stilisti che hanno fatto marcia indietro in questi mesi, ammorbidendo decisamente il proprio punto di vista: è ancora il caso di Diane Von Furstenberg e anche di Carolina Herrera, affiancate da Tommy Hilfiger, Altuzarra e Thom Browne.

    Quindi, torniamo alla domanda principale: cosa indosserà Melania Trump alla cerimonia di insediamento alla Casa Bianca? Per ora se ne sa poco, lei può permettersi ciò che vuole, ma c’è uno stilista italiano che si è detto pronto a fornirle i suoi abiti: Giorgio Armani.