Gianni Versace: asta degli arredi di Villa Fontanelle

da , il

    La villa di Como di Gianni Versace verra’ completamente svuotata e i suoi interni saranno messi all’asta. Il prossimo 18 marzo, infatti, la casa d’aste Sotheby’s provvedera’ a mettere all’incanto, a Londra, 550 pezzi, alcunni davvero molto pregiati, che fanno parte dell’arredo di Villa Fontanelle a Como.

    Tra le opere appartenute a Gianni Versace abbiamo degli splendidi dipinti del Settecento, delle poltrone, 18 librerie, 17 lampadari, diciannove letti, alcuni salottini che risalgono al XVII e al XIX secolo, 36 tavoli. E ancora sculture, bronzi, mosaici, miniature e opere d’arte, come degli splendidi ritratti di imperatori romani, dal valore molto alto: tutti questi pezzi fanno parte della villa sul Lago di Como appartenuta allo stilista tragicamente scomparso a Miami nel 1997.

    Gianni Versace adorava particolarmente questa villa: “È la casa che davvero mi appartiene, che riflette tutto quello che sono, nel bene e nel male“. Dopo la sua morte, Donatella e Santo Versace avevano venduto la casa di Miami, ma non quella sul Lago di Como, di proprieta’ della famiglia fino all’anno scorso, quando venne ceduta al magnate russo Arkady Novikov, per 35 milioni di euro. alcuni arredi sono stati acquistati dal miliardario russo, altri sono rimasti in possesso della famiglia Versace, che ora li mette all’asta.

    Tutta la collezione Versace di Villa Fontanelle potrebbe potrebbe avere un valore di circa 2,75 milioni di euro.

    Ringraziamo l’ufficio stampa per le immagini.