Festival di Sanremo 2017: gli abiti più brutti

Quali sono stati gli abiti del festival di Sanremo 2017 più brutti? Tra cantanti e ospiti c'è stata qualcuno che ha completamente sbagliato stile e non possiamo non bacchettarlo. Scoprite con noi di chi si tratta.

da , il

    Al Festival di Sanremo 2017 abbiamo visto alcuni degli abiti più brutti che mai ci saremmo aspettate di vedere. In realtà, più che problemi di vestiti in sé, dobbiamo ammettere che in molti casi i look sono stati scanditi da abbinamenti sbagliati ma anche da scelte di stile ben lontane dal proprio modo di essere. Troppo aggressivi, troppo fanciulleschi, troppo da tempo libero. Insomma, ci sono stati degli errori e vogliamo mostrarveli! Scoprite con noi quali sono stati gli abiti più brutti del Festival di Sanremo 2017.

    Francesco Gabbani col maglione arancione

    Con un pullover arancione, un jeans aderente e delle sneakers bianche, più che a Sanremo, vai a fare la spesa. Evidentemente Francesco Gabbani ha immaginato il palco dell’Ariston come una grande supermercato. E dire che quando si parla di abiti da uomo da sera c’è ben poco da sbagliare, ma chi fa di testa propria spesso commette errori imperdonabili!

    Giulia Luzi e Raige: l’esordio

    È successo durante la seconda serata del festival di Sanremo 2017: Giulia Luzi e Raige hanno fatto il loro esordio sul palco, per di più nella categoria big. Da quella puntata ci stiamo ancora domandando chi dei due sia stato il peggiore: se lei, con quell’abito strutturato nero con gonna particolare che non le dona affatto, o se lui, con un vestito paesaggistico di Marras. Davvero, non riusciamo a scegliere.

    Maria De Filippi: lo stile clericale

    Quando abbiamo scoperto che gli abiti di Maria De Filippi a Sanremo 2017 avrebbero portato la firma di Givenchy by Riccardo Tisci abbiamo tirato un respiro di sollievo. E, poi, siamo tornate a tremare. Lo stile del designer italiano è a dir poco estremo alle volte, da interpretare. I modelli con applicazioni, pizzi e trasparenze li abbiamo amati tantissimo, per questo motivo proprio non possiamo spiegarci il motivo che si cela dietro la scelta di questo look in stile clericale, con abito dal taglio maxi cardigan. Maria, ma chi ti veste?

    Fiorella Mannoia e il coprispalle

    Pensavamo di non poter attaccare lo stile di Fiorella Mannoia a Sanremo 2017, anche perché avevamo visto i bozzetti dei suoi vestiti di Antonio Grimaldi e ci sono piaciuti tutti. Evidentemente sul palco dell’Ariston fa un po’ freddino, perché la rossa cantante si è presentata con una tuta piuttosto carina ma a questa ha abbinato un coprispalle dei peggiori in assoluto, che ha finito per distruggere il suo look.

    Giusy Ferreri: aggressiva in black

    Lo ammettiamo, difficilmente riusciamo ad apprezzare gli abiti di Giusy Ferreri. Per la terza serata, quella dedicata alle cover, la cantante a rischio eliminazione ha optato per uno smoking dress lungo e smanicato, con spacco e sandali in velluto, con un plateau oltremodo esagerato. Il vestito in sé è anche carino, se non fosse che su di lei sta davvero male: troppo aggressivo. C’è uno stylist disposto a ingentilire i tratti della Ferreri?

    Lodovica Comello: la scolaretta

    Dopo il suo esordio durante la prima serata, questo proprio non ce l’aspettavamo. E dire che Lodovica Comello si è sempre distinta per il suo stile colorato ed eccentrico, ma questa volta ha passato il segno. Un vestito da scolaretta, rosso fuoco, con gonna a ruota strutturata e bavero oversize bianco latte con fiorellini ricamati. Scarpe mary jane e un’acconciatura vintage. È tutto così fanciullesco, un po’ da Zecchino d’oro. L’abito di Lodovica Comello a Sanremo 2017 lo firma Vivetta.

    Antonella Clerici a Sanremo 2017

    Non vi ricorda un po’ la mamma della sposa? Certo, non un abito da cerimonia di oggi, bensì qualcosa di molto, molto antico. Ma, in fondo, cosa ci potevamo mai aspettare da Antonella Clerici? Siamo sicure che la ricordate tutti con quei look in stile bomboniera durante l’edizione sanremese da lei condotta qualche anno fa. Non li ricordate? Buon per voi!

    Elodie, robot d’acciaio

    Elodie ci ha fatto sognare, e poi penare. Insomma, il look della quarta serata del festival di Sanremo 2017 è stato decisamente insolito, inaspettato e indubbiamente poco adatto alla gara canora all’italiana. Poteva andar bene per i Grammy, per l’Eurovision magari, ma non certamente per il palco dell’Ariston. Elodie ha indossato un abito Wunderkind.

    Il leopardo Giusy Ferreri

    Giusy Ferreri è stata eliminata prematuramente dal festival di Sanremo 2017 e noi l’avremmo fatta fuori sin dal suo primo look. Tutti gli abiti indossati in questa occasione portano la firma di Philipp Plein, certamente non una griffe che ha esaltato particolarmente la cantante. Ma con l’abito leopardato ha raggiunto veramente i livelli più bassi di sempre. Sì, è Giusy Ferreri la donna peggio vestita di questo Sanremo 2017.