NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Emilio Pucci: il libro di Vanessa Friedman dedicato al brand italiano

Emilio Pucci: il libro di Vanessa Friedman dedicato al brand italiano
da in Artisti, Emilio Pucci, Letteratura, Moda, Primo Piano
Ultimo aggiornamento:

    Libro di Emilio Pucci

    Il marchio di moda Emilio Pucci ci viene raccontato attraverso un libro davvero molto interessante, scritto da Vanessa Friedman, che ha voluto narrarci come e’ diventato famoso in tutto il mondo questo marchio di moda apprezzato a livello internazionale ed indossato dalle celebrities piu’ glamour, che ci mostrano i suoi abiti sui red carpet piu’ importanti. “Pucci, storia di un’innovazione iniziata più di 60 anni fa” e’ un libro che ripercorre la storia del marchio di moda Emilio Pucci, che per primo ha affrontato anche altri settori oltre alla moda, come l’arredamento, l’abbigliamento sportivo e gli accessori.

    Vanessa Friedman ci parla delle prime collezioni di moda femminile di Emilio Pucci, i tessuti utilizzati e le stampe che hanno reso grande il guardaroba di tutte le donne che hanno voluto affidarsi alle sapienti mani del fashion brand. Ma il libro ci racconta anche delle grandi celebrities che hanno sfoggiato la moda dell’azienda italiana, come Jacqueline Kennedy Onassis e Marilyn Monroe.

    Il libro di Vanessa Friedman, con prefazione di Laudomia Pucci, vuole essere un omaggio e un tributo al grande designer di moda: un racconto attraverso le sue collezioni, ma anche le testimonianze di chi ha vissuto da vicino questa grande e famosa azienda, in grado di rendere il Made in Italy ancora piu’ potente nel mondo.

    E, ovviamente, non potevano mancare le immagini, le fotografie e gli schizzi, che la Fondazione Emilio Pucci ha messo a disposizione, per poter ammirare il cammino prestigioso del marchio di moda. L’edizione in formato XL è in vendita al prezzo 150 Euro, l’edizione Vintage Art a 600 Euro. Il volume, edito da Taschen, e’ stato pubblicato grazie alla collaborazione della Fondazione Emilio Pucci e grazie ad Alessandra Arezzi Boza, storica della moda e curatrice dell’Archivio Pucci.

    392

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ArtistiEmilio PucciLetteraturaModaPrimo Piano
    PIÙ POPOLARI