Donatella Versace, discorso alla Oxford Student Union: la moda è come un’arma

da , il

    donatella versace intervista

    Donatella Versace è solo l’ultima grande celebrities in ordine di tempo a parlare nella prestigiosa Oxford Student Union. La stilista a capo del marchio di moda della Medusa, infatti, nella scorsa giornata di mercoledì è intervenuta con un discorso davvero molto interessante, che si è tenuto nel celebre Ateneo inglese: nel suo intervento è stata accompagnata da un grande amico, come l’attore Rupert Everett, ma anche dallo stilista Christopher Kane, che, come ben saprete, ha collaborato alla realizzazione della linea Versus. Donatella Versace era visibilmente emozionata, come lei stessa ha confessato: per lei era un onore essere lì ed era un onore parlare di moda, la sua grande passione, il suo lavoro.

    Gli stilisti italiani riscuotono sempre maggiore successo all’estero. Proprio qualche giorno fa vi abbiamo riportato la bellissima intervista rilasciata da Giorgio Armani al Wall Street Journal. Oggi eccoci qui a parlare, invece, di Donatella Versace, che nel suo intervento all’università britannica ha parlato principalmente dell’industria fashion, sottolineando come “la moda sia un’arma che tu puoi usare quando ne hai bisogno“.

    Penso che il mio look faccia credere alle persone che io sia una persona dura, ma quando si arriva a conoscermi meglio notano che non sono così. E’ come un’armatura che mi è stata molto utile nei primi anni dopo la morte di Gianni… Non voglio apparire come un martire, ma solo precisare che ho usato la mia immagine personale per nascondere tutte queste emozioni“.

    Donatella Versace ha anche parlato della sua partnership con un marchio di moda low cost: celebre in tutto il mondo, infatti, la sua collezione per H&M, andata sold out in breve tempo: “Non avevo idea di come avrebbero fatto i miei disegni a prendere vita a prezzi così bassi, ma ci sono riusciti senza limitarmi in nessun modo“.

    La stilista ha poi aggiunto che il suo lavoro, ora, è quello di rendere le sue collezioni il più possibili vicine alla vera essenza di Versace: “Io voglio creare abiti che ogni donna vorrebbe indossare: sensuali e che lascino a bocca aperta“. E dobbiamo ammettere che ogni stagione riesce pienamente a soddisfare questi desideri!

    Donatella ha poi confessato che c’è ancora una star che lei vorrebbe vestire, ma che difficilmente crediamo possa accettare le sue proposte. Stiamo parlando, infatti, di Elisabetta II: “Vorrei vestire la regina, lei può indossare qualsiasi cosa. La vestirei di nero, lei non si veste mai di nero, e aggiungerei forse un po’ di pelle. E un po’ di stile rock’n'roll”. Non sarebbe male come idea: addio toni pastello, benvenuto look alla Madonna? :)