Copenghagen Malmoe, città unica

da , il

    Visitare due città in una sola? E’ la possibilità che dal 2002 offrono Copenhagen e Malmoe, che sono unite dal gigantesco ponte dell’Oresund, alto settanta metri e lungo sedici chilometri, che può essere utilizzato sia per il traffico ferroviario che per il traffico automobilistico e unisce il Mare del Nord e il Mar Baltico.

    Entrambe città di stati monarchici (ricordiamo la recente visita della sovrana danese Margherita II a Firenze), hanno in comune l’eleganza, il fatto di essere due città a misura d’uomo nonostante la loro importanza e la capacità di sintetizzare aspetti tradizionali e modernità. Sia Copenhagen che Malmoe, meritano entrambe una “visita senza meta”, per ammirare e scoprire elementi belli e suggestivi.

    Nella capitale danese, sono d’obbligo il palazzo reale, il cimitero dove sono sepolti Kierkegaard, Andersen e Bohr, vissuto come fosse un semplice giardino dai cittadini, le case colorate vicino al porto, il parco di Tivoli, la Borsa valori dall’inconfondibile forma, l’osservatorio astronomico più antico d’Europa. Non lontana, c’è Roskilde, l’antica capitale, con il museo delle navi vichinghe e sede del rinomatissimo festival di musica metal.

    La città svedese è una città vivace, ricca di mostre, manifestazioni cultrali e musei, ma anche il più antico castello rinascimentale scandinavo, Malmöus, che ha anche un acquario, un tropicario e musei di storia regionale e naturale. Da menzionare anche chiesa di St Pauli, in stile gotico di Lubecca e risalente al XIV secolo e, in contrasto, quella di St Johannes, in stile liberty, costruita tra il 1903 e il 1907.