Controlli delle taglie femminili in Spagna

da , il

    controllo della taglia

    Guerra alle etichette che dicono il falso sulle taglie degli abiti che stiamo per acquistare. In Spagna, il primo ministro Zapatero ha deciso di promuovere una campagna in favore della propaganda di un modello di corpo sano, contro la piaga dell’anoressia. E il primo passo è controllare che tutte le etichette dicano il vero sulle reali taglie degli abiti.

    Per regolarizzare le taglie, più di 10.000 donne spagnole si sono sottoposte ad uno studio per verificare la morfologia maggiormente diffusa nel paese. E per conformare le taglie, mettendo un po’ di ordine nel caos dei cartellini, che, spesso, ci mandano in confusione. E questo modello di misurazione, presto, potrebbe approdare anche nel nostro paese.

    “Siamo i pionieri. Ma abbiamo già ricevuto dall’Italia, dalla Francia e dall’Inghilterra richieste ufficiali di informazioni sul lavoro che stiamo svolgendo”.