Contouring viso: cos’è, quali prodotti usare e come farlo [FOTO]

Contouring viso: cos’è, quali prodotti usare e come farlo [FOTO]
da in Bellezza, Consigli Utili Beauty, Make Up
Ultimo aggiornamento:

    Tra le tante tecniche di make up il contouring viso è una di quelle che incuriosisce di più, ma anche delle più complesse. Vediamo insieme cos’è, quali prodotti usare e come farlo se si è delle principianti, oppure se si hanno già delle basi ma si desidera approfondire alcuni dettagli, legati, ad esempio, ai giusti movimenti da fare per valorizzare una determinata forma del viso o eliminare alcuni difetti del volto come gli zigomi pronunciati o il naso a patata. Se siamo abituate ai filtri fotografici con il contouring non ne avremo più bisogno!

    Iniziamo dalle basi del contouring, ovvero da quali prodotti procurarsi per quelli che sono i gesti base di questa tecnica di make up: per riequilibrare i volumi del viso servono almeno due diverse tonalità di fondotinta, una più chiara e una leggermente più scura, è necessario un correttore, non solo per le occhiaia ma anche per le altre imperfezioni del viso (quindi ottima una palette con più tonalità) e, infine, ma non certo per importanza, la terra, che deve essere naturale, senza effetti abbronzanti e rigorosamente senza glitter o pagliuzze dorate.

    Sono necessari anche dei pennelli viso, su cui non vogliamo imporvi regole precise, vista la difficoltà di applicazione è bene che usiate quelli con cui vi trovate abitualmente meglio in base alla zona del viso, infine, viasto che contouring e highlighting sono strettamente collegati, è necessario procurarsi dei prodotti illuminanti, meglio se non perlati perché (come nel caso delle terre dorate) potrebbero mettere in evidenza dei difetti al posto di aiutare a nasconderli.

    Una volta stabilite le basi, vediamo insieme le varie tecniche in base alle forme del volto: il contouring per viso tondo serve per cercarle di renderlo visivamente più “lungo” e dunque complessivamente slanciare la figura, per ottenerlo come prima cosa bisogna applicare l’illuminante sul mento e subito sopra gli zigomi, mentre la parte sottostante andrà scurita con un po’ di terra poi sfumata con un movimento netto verso i lati del viso. Un tocco leggero di blush sulle gote completa l’opera.

    Il contouring per viso triangolare è completamente diverso: si parte dai lati della fronte applicando la terra e sfumando bene con il pennello verso il basso (no, all’effetto “strisce”). Poi è la volta dell’illuminante che va applicato sul mento e nella piccola zona che divide gli zigomi dalle mascelle, infine si aggiunge il blush partendo dalle guance e sfumando in questo caso più verso l’alto, ovvero verso le tempie.

    Per quanto riguarda, invece, il contouring per viso quadrato è necessario applicare la terra agli angoli della fronte e sulla mascella, sfumando abilmente e senza esagerare con la quantità. L’illuminante, invece, va steso al centro del mento e sulla fronte. Infine il blush sulle guance va applicato, aiutandosi con un pennello kabuki di piccole dimensioni, con dei movimenti circolari delicati e concentrici, senza sfumare troppo né verso l’alto né verso il basso.

    Per ultimo vediamo il contouring per viso ovale: in questo caso la terra serve per scurire la zona delle mascelle, della fronte e subito sotto gli zigomi creando proprio dei punti di contrasto che ridimensionino il volto ma stando attente a non avvicinarsi troppo al naso o alla bocca. Il blush deve essere applicato con un movimento orizzontale del pennello partendo dagli zigomi e arrivando fino al centro del viso, l’illuminante, infine, va steso sopra di esso nella medesima posizione (a meno che non abbiate usato un blush shimmer, in quel caso siete già pronte!).

    633

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BellezzaConsigli Utili BeautyMake Up Ultimo aggiornamento: Venerdì 12/08/2016 07:47
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI