Speciale Natale

Come utilizzare la matita nera: i consigli per essere sempre perfetta

Come utilizzare la matita nera: i consigli per essere sempre perfetta
da in Bellezza, Consigli Utili Beauty, Make Up, Tendenze Make Up
Ultimo aggiornamento: Venerdì 12/08/2016 07:47

    Make up cat eye con matita nera

    Prodotto di make up utilizzato ogni giorno, ma ancora su come utilizzare la matita nera qualche dubbio ci viene. Ecco dunque i nostri consigli per essere sempre perfetta, da quando la scegli nel negozio fino a dopo l’applicazione, per una durata eccezionale, senza sbavature, e anche per il corretto metodo di demaquillage!

    Tipologie di matite nere occhi

    Anche se siete affezionate ad un marchio e alla stessa matita nera da anni, non significa che sia giusto continuare ad usarla, sempre, per tutto. Le matite nere per gli occhi esistono di dimensioni e durezze diverse, quelle più morbide, ad esempio, sono ideale per i cat eye e per contornare la rima interna dell’occhio, quelle più dure e appuntite, invece, hanno una funzione simile all’eyeliner. Insomma, averne più di una non ha mai fatto male a nessuno, e almeno avrete scelta in base alle occasioni.

    Temperare matita occhi

    Al giorno d’oggi esistono molte matite nere per occhi che non vanno nemmeno temperate in quanto dotate di comodi astucci a scomparsa, ma per chi ama il prodotto classico, quello da temperare, l’attenzione nel fare questa operazione è indispensabile: occhio ai residui di prodotto e anche a eventuali piccole schegge, temperate in modo omogeneo così che la punta sia simmetrica, altrimenti otterete delle righe storte che dovrete poi correggere con un pennellino o un cotton-fioc.

    Correggere linea matita nera occhi

    Quando decidete di applicare la matita come eyeliner, dunque sulla palpebra, utilizzate la medesime tecnica che utilizzereste per l’applicazione di un eyeliner vero e proprio, ovvero partita dall’angolo esterno dell’occhio, fermatevi a metà, ricominciate l’operazione dall’angolo interno fino a ricongiungervi: la linea sarà dritta e difficilmente avrà bisogno di ritocchi, cosa invece molto difficile, a meno che non siate esperte, se traccerete la linea in una volta sola!

    Scaldare matita occhi con accendino

    Questo è davvero uno dei cosiddetti “rimedi della nonna”, ovvero quello di riscaldare leggermente (e da una certa distanza, con un accendino) la matita nera prima dell’applicazione, ovvio che il prodotto non debba essere caldo, ma semplicemente un po’ tiepido, in questo modo diventa più pastoso e rimane più a lungo fermo al suo posto, tecnica da utilizzare specialmente quando si applica la matita nera nella rima interna dell’occhio.

    Tracciare riga matita nera occhi

    Quando decidi di applicare la matita nera sulla rima interna, cosa che bene o male facciamo tutte per un trucco da “vita di tutti i giorni”, è bene non avvicinarsi mai troppo all’angolo interno dell’occhio, il punto cioè, in cui il nostro occhio ha maggiormente secrezioni, il punto, in poche parole, da cui escono le lacrime (non stiamo parlando di pianto, ma di quelle che mantengono irrorato l’occhio nella normalità). Tenete una distanza di almeno mezzo centimetro, cosiscché la matita non diventi un composto pastoso producendo antiestetiche sbavature.

    Usare uno struccante bifasico occhi

    Dopo che hai utilizzato la matita occhi nera, in particolar modo se ne hai scelta una waterproof, è bene che procedi alla fase del demaquillage utilizzando un prodotto specifico. Serve, infatti, uno struccante bifasico occhi, l’unico in grado di eliminare ogni residuo e di evitare il fastidioso “effetto panda” al risveglio la mattina successiva. Inoltre, da non dimenticare, i residui di matita sugli occhi possono provocare irritazioni!

    819

    Speciale Natale

    PIÙ POPOLARI