Come svegliarsi con capelli perfetti ogni mattina

Scopri come svegliarsi con i capelli perfetti ogni mattina, piccoli consigli e scaltrezze beauty che ti aiuteranno in estate o in inverno ad affrontare la mattina con meno ansia di dover sistemare anche la chioma!

da , il

    Nottate di inferno a rigirarsi nel letto e alla mattina la chioma è un vero disastro? Eccoci qui con alcuni consigli su come svegliarsi con capelli perfetti ogni mattina, perché no, non è una mission impossible, esistono davvero dei piccoli trucchi per fare in modo che la chioma non sia un completo trauma al risveglio, ma permetta, se non di uscire al volo, quantomeno di sprecare pochissime energie nel sistemarla!

    Shampoo secco e lacca

    Anche se avete fatto la doccia prima di andare a dormire e dunque i capelli sono pulitissimi, un metodo per trovare la piega in buone condizioni la mattina successiva è quello di spruzzare un po’ di shampoo secco sulle radici proprio prima di coricarsi, dare un ultima spazzolata dopo averlo lasciato agire un paio di minuti e, infine, una spruzzata di lacca per tenere la piega. Se avete i capelli medio corti o a carrè il risultato è quasi una certezza, per capelli più lunghi forse è meglio optare per altri consigli che vedremo.

    Il metodo chignon

    Per chi ha i capelli lunghi e fa fatica a tenerli a bada dopo una notte di sonno, uno dei metodi più utilizzati è quello dello chignon con il calzino. Non allarmatevi, non è nulla di strano, semplicemente dovrete realizzare uno chignon utilizzando come base intorno a cui avvolgerlo un calzino di cotone tagliato in punta. Costituirà il perno attorno a cui avvolgerete la chioma con più o meno giri a seconda dell’effetto che volete ottenere: sì perché lo scopo è quello di sciogliere l’acconciatura fai da te la mattina e ritrovarsi con uno splendido mosso ondulato!

    Il metodo intreccio con bandana

    Come accade per lo chignon che abbiamo appena visto il metodo bandana permette di svegliarsi con una chioma ancora più boccolosa e definita, come appena fatta dal ferro del parrucchiere. Sono preferibili capelli lunghissimi per un buon risultato e sostanzialmente una (o più) bandana di cotone piegata a metà: i capelli vengono intrecciati ad essa in modo che ogni giro coinvolga una sola sezione di capelli e due di stoffa. Dopo aver effettuato tutti gli intrecci si fissa il fondo con elastici e forcine: ideale da sperimentare se si ha un appuntamento importante la mattina e non si ha tempo di andare dal parrucchiere!

    Capelli umidi in estate

    Avvertenze: metodo da utilizzare solo se non siete soggette ad attacchi di cervicale o mal di testa. Se non lo siete, in estate, soprattutto al mare, andare a dormire con i capelli ancora umidi, legati o non a piacimento, consente la mattina dopo di risvegliarsi con un bell’effetto mosso, quelle beach waves che sono salinità nell’aria, sole e aria umido-calda riescono a far ottenere! Naturalmente meglio fare una bella doccia prima di coricarsi, facendo attenzione ad utilizzare i giusti prodotti solari per capelli.

    Dormire con i bigodini

    Ricordate le nostre nonne che andavano a dormire con rigidissimi bigodini metallici per non perdere la piega? Per fortuna con il corso del tempo ci siamo evolute, e oggi esistono i cosiddetti, “bigodini caramella”, per la loro forma allungata e i colori spesso accesi. Sono morbidi, dunque non fanno male nemmeno da sdraiate e si possono intrecciare ai capelli a piacimento, a seconda dell’effetto che si vuole ottenere la mattina successiva. Funzionano e sono amati anche da una beauty expert come Clio MakeUp!