Milano Moda Donna

Come scegliere il blush in base al colore della pelle, consigli utili [FOTO]

Come scegliere il blush in base al colore della pelle, consigli utili [FOTO]
da in Bellezza, Make Up
Ultimo aggiornamento:

    Comprendere come scegliere il blush in base al colore della propria pelle è uno step fondamentale per la riuscita di un make up impeccabile, creato ad arte per noi, in modo da mettere in evidenza i nostri punti di forza e, al contempo, minimizzare piccoli difetti ed inestetismi. Il blush, se scelto con attenzione, è in grado di fare tutto questo, enfatizzando la naturale bellezza dell’incarnato con un salutare effetto bonne mine oppure puntando a scolpire gli zigomi e ad accendere il viso con pennellate intense e vivide. Quale blush si addice di più alla pelle diafana e quale, invece, alle pelli scure oppure olivastre? Ecco alcuni consigli utili per destreggiarsi nella scelta del blush ideale.

    Una storia antichissima quella del blush: questo cosmetico, amatissimo da noi donne, pare venisse adoperato e “spolverato” sulle gote per farle arrossire dai tempi dell’Antico Egitto. Ancora oggi, il semplice e delicato gesto di spennellare guance e zigomi è tra i più ricorrenti della beauty routine quotidiana e, al contempo, la scelta del blush ideale è da reputare importante ai fini della buona riuscita del make up alla pari del saper scegliere il fondotinta giusto.

    Il blush va scelto in perfetta armonia con il proprio colore di pelle. Esistono quindi alcuni suggerimenti da tenere presenti, per evitare che la nostra scelta ricada su una sfumatura sbagliata, che non si addice al nostro incarnato.

    Per le pelli chiare, uno dei colori da preferire è il rosa tenue: la nuance baby pink, infatti, conferisce colore con delicatezza utilizzando una sfumatura molto simile a quella dell’interno delle labbra. Altre tonalità di blush, su una pelle particolarmente chiara, quasi diafana, risulterebbero aranciate in modo antiestetico. Da provare, ad esempio, il blush Like a Doll rosa tenue di Pupa.

    Chi ha la pelle chiara ma con sottotono giallo troverà nel color pesca la propria sfumatura ideale. Un blush pescato viene reputato, universalmente, una sorta di passepartout perchè dona a tutte: le pelli chiare con sottotono non rosato risultano particolarmente valorizzate dalla sfumatura peach, perchè questa migliora il loro colore naturale. Anche le pelli di porcellana possono osare con colori più accesi ma, attenzione, non per un look da tutti i giorni: un blush color prugna, ad esempio, come quello suggerito dalla linea A Romance Novel di Mac, una delle collezioni make up da non perdere per questo autunno/inverno 2014-2015, può rivelarsi un valido alleato per un beauty look da sera.

    Le pelli medie necessitano solamente di un’enfatizzazione della propria sfumatura calda: si consiglia un blush color albicocca, per un risultato naturale, o per un effetto più deciso un audace color malva. Chi ama il rosa e ha la pelle olivastra potrà dilettarsi nella scelta di un blush color lampone, oppure puntare su blush bronzer, color biscotto, adatti a scolpire gli zigomi oltre che a colorare le gote. Chi ha la pelle davvero molto scura può sbizzarrirsi nella scelta di blush accesi e vivaci perchè nuance troppo tenui, infatti, finirebbero per non notarsi: è opportuno scegliere prodotti molto pigmentati in sfumature di fucsia e rosso, come il blush rosso vermiglio proposto da Lancome.

    577

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BellezzaMake Up Ultimo aggiornamento: Venerdì 05/12/2014 11:21

    Milano Moda Donna

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI