Come prolungare l’abbronzatura: 6 segreti da sapere

Come prolungare l’abbronzatura per non farla andare via con prodotti e soluzioni naturali e non per far sì che la tintarella non sparisca al rientro dalle vacanze estive. Ecco i nostri 6 segreti da sapere per capire come mantenere l’abbronzatura senza spellare e farla durare di più.

da , il

    Le regole per mantenere l'abbronzatura

    Come prolungare l’abbronzatura tanto faticosamente conquistata durante le meritate vacanze estive? Non basta essersi esposte al sole tutto il tempo e in modo consapevole, bisogna capire anche come far durare di più la tintarella. Al largo da strani intrugli e teorie ecco qui 6 segreti da sapere per non far andar via quello splendido incarnato dorato ottenuto sotto l’ombrellone. Scoprite i nostri consigli di bellezza per l’estate e vedrete che riuscirete a far durare più a lungo l’abbronzatura.

    Dieta prima dell’esposizione

    Preparatevi prima dell’esposizione

    Prima di capire come mantenere l’abbronzatura più a lungo è importante preparare correttamente la nostra pelle all’esposizione solare. Gli integratori a base di betacarotene e un’alimentazione ricca di fibre e frutta, come melone e anguria, sono ottime idee che ci aiutano dall’interno del corpo.

    Evitare di scottarsi

    evitare scottature

    Non scottatevi! Questo imperativo è sempre valido ma lo è ancor di più se ci tenete a mantenere poi a lungo l’abbronzatura. Le scottature oltre ad essere dolorose, pericolose e fastidiose lasciano come unico risultato estetico quello di farvi arrossare e poi spellare prima ancora che la vacanza sia finita. Dunque, sempre massima attenzione alle creme solari: usatele sempre andando a diminuire il filtro man mano che prendete colore, ma non dimenticatele mai. Questo è l’unico modo per abbronzarsi senza scottature.

    Usare il doposole tan prolonger

    Il dopo sole tan prolonger

    Quasi tutte le creme doposole di ultima generazione sono dotate della cosiddetta proprietà “tan prolonger”, che serve a far durare di più l’abbronzatura. Questo perché al loro interno contengono agenti che, oltre a lenire, idratare e rinfrescare, stimolano un’ulteriore produzione di melanina. Spalmate creme di questo tipo ogni giorno mentre siete in vacanza e anche dopo il rientro a casa e il risultato è garantito.

    Fare lo scrub corpo

    Scrub corpo

    C’è chi pensa che lo scrub corpo da abbronzati sia off limits in quanto rimuove il colorito: errato! L’esfoliazione serve solamente ad eliminare le cellule morte della pelle e quindi migliora l’epidermide. Fatelo sul corpo ma anche sul viso almeno una volta a settimana.

    Fare attenzione al cloro

    bagno in piscina

    L’acqua con il cloro delle piscine è piacevole ma contribuisce a rimuovere l’abbronzatura. Se ci tenete a mantenerla a lungo cercate di evitare i tuffi in piscina soprattutto quando siete già tornate dalle ferie e non avete modo di stare al sole per riequilibrare l’abbronzatura.

    No all’aria condizionata

    aria condizionata abbronzatura

    L’aria condizionata è sicuramente d’aiuto per combattere il caldo ma non è amica dell’abbronzatura in quanto tende a seccare la pelle e a desquamarla. Cercate di limitarne l’uso e se proprio non potete farne a meno cercate di mantenere la pelle idratata durante il giorno.