Speciale Natale

Colore capelli estate 2015: l’ecaille [FOTO]

Colore capelli estate 2015: l’ecaille [FOTO]
da in Acconciature, Colore capelli 2016, Hair style, Tendenze capelli 2016
Ultimo aggiornamento:

    Novità per la chioma? Arriva un nuovo colore capelli per l’estate 2015: l’ecaille diventa un vero e proprio trend hairstyle per la stagione calda in arrivo e si propone di ravvivare di nuovi riflessi biondi, oro e ramati tutte le donne curiose di sperimentare una nuova tecnica che, a quanto pare, ha già contagiato molte celebrity d’oltreoceano e che sta arrivando anche da noi. Non sappiamo ancora se spodesterà dal trono l’amato shatush, ma quel che sappiamo è che il risultato finale di questa tecnica di decolorazione è molto naturale e piacevole da vedere, non è invasivo per la chioma ed è dunque adatto a tutte. Scopriamone i dettagli!

    In realtà i primi segnali del trend colore ecaille si erano già visti durante l’autunno inverno 2014-2015, ma è da questa primavera che la moda si può ritenere davvero esplosa, anche grazie ad una testimonial “involontaria” d’eccezione: la splendida attrice Blake Lively, infatti, sfoggia sulla sua chioma l’ecaille già da qualche mese, e, vista la sua natura da trend setter ha portato mola attenzione sui bellissimi riflessi della sua chioma. Ma di cosa si tratta nello specifico?

    L’ecaille è una tecnica di decolorazione che porta i capelli castani, miele ed ambrati ad avere riflessi ancora più caldi rispetto a quelli naturali, l’effetto finale potremmo definirlo al pari di quello delle screziature tipiche dei “gusci di tartaruga”. Le bionde, ad esempio, diventano più dorate con un effetto molto simile a quello che si ottiene in modo naturale, al mare, quando i capelli vengono baciati dal sole: è proprio questo il caso di Blake Lively, che è stata seguita a ruota da altre due notevoli celebs come Khloe Karadshian e Jessica Alba.

    La tecnica di realizzazione ci fa subito pensare al trend capelli ombrè hair, altro cavallo di battaglia delle ultime stagione, ma viene realizzato in modo differente e soprattutto non prevede netti cambi o stacchi di tonalità. Si parte da una sfumatura chiara e piuttosto intensa limitata alla zona frontale della chioma, quella che incornicia il volto, per intenderci, che va poi man mano a sfumare su tutto il resto della chioma, retro compreso. La differenza sostanziale con una tecnica come lo shatush è che se per questi lo stacco era deciso e solitamente destinato alle lunghezze dei capelli fino alle punte, l’ecaille, invece, coinvolge tutta la capigliatura, partendo quasi dalle radici.

    La tecnica si pratica su ciascuna ciocca: i biondi più chiari chiari vengono trattati con varie sfumature, dalle più chiare come sabbia, miele e oro a quelle intermedie come ambra e caramello.

    Dal biondo più scuro al castano, invece, si assisterà ad una sorta di “effetto saturazione” che andrà a creare profondità sulla chioma e ombreggiature molto naturali. Sono proprio le ombreggiature che creano il cosiddetto “effetto tartaruga”, d’altra parte, la tecnica è stata inventata in Francia e écaille, in francese, vuol dire proprio tartaruga: l’intento finale, dunque, appare chiaro fin dal nome assegnato a questa tecnica e gli hairstylist che hanno sperimentato questa decolorazione, visto il successo, ci hanno visto giusto. Il plus è l’effetto estremamente naturale che dona rispetto ad altre tecniche e le pressoché infinite opportunità di personalizzazione delle sfumature che renderanno la chioma assolutamente non stereotipata ma diversa da donna a donna, in base al colore naturale di base. A chi sta bene? Come dicevamo è adatta davvero a tutte le donne, ma è particolarmente valorizzata dai tagli lunghi e mossi, su cui si trovano molte ispirazioni per la primavera estate 2015.

    644

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AcconciatureColore capelli 2016Hair styleTendenze capelli 2016

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI