Collezione Lorenzo Riva Autunno-Inverno 2012/2013

da , il

    La moda femminile glamour, bon ton e anni ’50 di Lorenzo Riva è sbarcata ieri a Milano Moda Donna, la kermesse dedicata alla grande moda italiana per l’autunno inverno 2012 2013 che ha chiuso i battenti proprio nella giornata di oggi. La stagione delle sfilate si è appena conclusa per Milano che, quest’anno, ci ha regalato delle emozioni fashion davvero incredibili grazie a delle collezioni molto interessanti che hanno catturato la nostra attenzione. E mentre nel capoluogo francese ha preso il via il Paris Fashion Week, ecco per voi la proposta di Lorenzo Riva con una collezione da vera diva dal cinema che ci accompagna in ogni momento della giornata, con look da giorno e da gran gala.

    Lorenzo Riva è uno stilista storico della moda pret a porter italiana e non potevamo non aspettarci da lui una collezione davvero all’altezza delle aspettative, capace di proporci uno stile classico e senza tempo ma che, nella lavorazione sartoriale degli abiti, punta anche sulla sperimentazione nei tessuti.

    La nuova collezione di Lorenzo Riva ha uno stile tipicamente anni ’50, grazie alla presenza di look intriganti con camicia e gonna ampia a ruota perfetti per il giorno. Non mancano i tailleur, uno dei capi d’abbigliamento più visti alla sfilata di Marni, reinterpretati in una chiave inedita con giacca a doppiopetto che ricorda i blazer del guardaroba di lui. Molto ampia la palette cromatica in cui si è mosso il fashion designer che va dal grigio al rosa acceso.

    Concludono la sfilata, abiti da sera lunghi, sinuosi e scintillanti, così eleganti e raffinati da sembrare perfetti per una collezione haute couture. Non per niente Lorenzo Riva è uno dei più importanti stilisti d’alta moda a sfilare ad Alta Roma Alta Moda.

    Una collezione davvero elegante e raffinata, che pur proponendoci una moda che ha le sue radici nel passato reinventa ed attualizza i capi d’abbigliamento cardine del nostro guardaroba che non devono mai mancare nel look di una donna. E voi cosa ne dite della collezione di Lorenzo Riva?