Carla Fendi è morta, lutto nella Maison italiana e nella moda

Carla Fendi è morta. La stilista, quarta delle sorelle alla guida della celebre maison Fendi, aveva 80 anni ed era malata da tempo. Oltre alla moda, amava l’arte, la letteratura e il cinema: “la regina delle pellicce” ha lasciato un segno indelebile nel mondo della moda e nella storia della griffe italiana

da , il

    Carla Fendi è morta, lutto nella Maison italiana e nella moda. La stilista, quarta delle cinque sorelle, era purtroppo malata da tempo e aveva 80 anni. Presidente onorario del Gruppo Fendi, contribuì al successo della maison lasciando un’impronta indelebile, e tra le altre cose aiutò ad esportare il marchio negli Stati Uniti. Sue grandi passioni anche l’arte e la musica, ma non solo.

    Carla Fendi ha guidato l’azienda di alta moda fondata insieme alle sue quattro sorelle a partire dal 1946, la celebre maison fondata nel 1925 dai genitori Adele Casagrande ed Edoardo Fendi, ed era anche presidente onorario della griffe.

    Si è occupata nel corso degli anni dei settori amministrativi, delle pubbliche relazioni e anche dei rapporti con il mercato americano, oltre che dell’organizzazione di eventi di prestigio.

    Nel 2007 insieme al marito Candido Speroni aveva creato una fondazione a suo nome dedicata a supportare progetti nel campo dell’arte, della moda, del cinema e della letteratura, sue grandi passioni.

    Carla Fendi era malata da tempo per una serie di complicazioni polmonari, e si è spenta nella sua residenza romana a Palazzo Ruspoli lunedì 19 giugno.

    Il mondo della moda è in lutto per l’ennesima perdita di una delle personalità di livello nel settore, la “regina delle pellicce” innamorata della moda e del suo lavoro, descritta da chi la conosceva come una donna sempre attenta ai dettagli, precisa ma dall’animo gentile, responsabile insieme alle sorelle di aver reso il made in Italy famoso in tutto il mondo insieme al simbolo delle due Effe incrociate.