NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Carla Bruni contro l’utilizzo di pellicce nella moda

Carla Bruni contro l’utilizzo di pellicce nella moda
da in Carla Bruni, Designer, Moda, Vip Style
Ultimo aggiornamento:

    Carla Bruni non ama le pellicce. Come lei, moltissime altre star internazionali hanno protestato contro l’utilizzo di pellicce animali nel mondo della moda: nota la richiesta di Paul McCartney a Giorgio Armani, dopo le manifestazioni della Peta contro il designer italiano.

    Ma se a protestare contro le pellicce è la premiere dame di Francia, colei che per anni ha sfilato pre i migliori designer di moda, la voce contro questo utilizzo si fa più forte. Carla Bruni ha ammesso di rifiutare tutte quelle proposte di look che implichino capi in pelliccia.

    Così ha risposto alla Peta che era preoccupata, perchè in alcune apparizioni pubbliche sembrava che la Signora Sarkozy indossasse capi in pelliccia.

    L’associazione le aveva chiesto di donare questi abiti ai poveri: cosa che hanno già fatto Mariah Carey e Kim Cattrall, per sempio.

    Carla Bruni rassicura la Peta, affermando: “se avessi ancora capi in pelliccia, sarei pronta a donarveli. Ma così non è“. Ed ha aggiunto: “Non indosso, acquisto o posseggo capi in pelliccia. Ogni stilista che gentilmente mi propone abiti per le apparizioni pubbliche può confermare che non li accetto“.

    Per la Peta si tratta di un messaggio forte: “Il rifiuto così netto verso le pellicce, proprio in una delle capitali della moda, da parte di Carla Bruni-Sarkozy, un’icona del mondo politico e dello stile, dovrebbe far riflettere tutti su quanto tale capo sia ormai superato e insensatamente crudele“.

    297

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Carla BruniDesignerModaVip Style
    PIÙ POPOLARI