Speciale Natale

Capelli sfibrati: come curarli dopo l’estate

Capelli sfibrati: come curarli dopo l’estate
da in Bellezza, Consigli Utili Beauty, Hair style
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 10/08/2016 09:35

    Rimedi per capelli sfibrati dopo estate

    Nonostante tutte le precauzioni prese i capelli sfibrati possono essere un problema al ritorno delle ferie, vediamo dunque insieme come curarli dopo l’estate con impacchi, prodotti ricostituenti e anche qualche rimedio fai da te che possa aiutare a ricostituire la fibra capillare danneggiata dall’azione combinata di sole e salsedine.

    Fare un impacco fai da te per capelli sfibrati

    Una delle soluzioni migliori per iniziare a porre rimedio ai capelli sfibrati dopo l’estate è quella di procedere ad un impacco naturale prima del normale shampoo. Ritagliatevi un po’ di tempo in più per la vostra routine di bellezza dei capelli e preparate un impacco nutriente fai da te: una ricetta efficace potrebbe essere quella costituita da yogurt, miele e latte di cocco. Lasciate in posa per circa 15/20 minuti e poi sciacquate prima di procedere con il consueto shampoo e balsamo sotto la doccia!

    Fare un taglio per rimediare ai capelli sfibrati

    Generalmente il ritorno dalle vacanze è il momento in cui i parrucchieri vengono presi d’assalto per andare a riparare i danni provocati durante le ferie sulle chiome. Se proprio vi trovate capelli completamente sfibrati e rovinati una delle soluzioni potrebbe essere quella di optare per un taglio, non necessariamente drastico ma quando basta per eliminare le parti più secche (generalmente le punte) e ridare vita alla chioma.

    Evitare acqua calda e phon per capelli sfibrati

    Se i vostri capelli si sono sfibrati durante l’estate è anche a causa delle numerose docce, dei bagni nell’acqua salata e del sole, tutti fattori che provocano calore sulla chioma, per questo motivo la soluzione più immediata una volta rientrati a casa è quella di cercare di lavare la chioma con acqua tiepida o fresca e anche di usare il meno possibile il phon. Avvolgete i capelli in un asciugamano dopo la doccia e cercate di farli asciugare all’aria aperta, eventualmente andando a completare solo quando sono quasi asciutti con un po’ di aria tiepida. Ovviamente anche la piastra e qualsiasi ferro per boccoli andrebbero lasciati da parte.

    Evitare la tinta su chioma sfibrata

    Ok, siete tornate dalle ferie con qualche capello bianco in più, ma al contempo la chioma è sfibrata…avreste bisogno di una tinta, ma è decisamente meglio evitare. Abbiate pazienza, almeno finché i capelli non avranno ripreso un po’ di corposità evitate di fare una tinta vera e propria che risulterebbe aggressiva sulla chioma, optate piuttosto per un trattamento riflessante, spesso proposto dagli hairstylist sotto formula di maschera nutriente.

    Usare shampoo e balsamo specifi per capelli sfibrati

    Se hai seguito tutti i consigli proposti ma non utilizzi poi uno shampoo e un balsamo specifici per il problema dei capelli sfibrati non arriverai mai ad una soluzione, per questo motivo è bene orientarsi sulla scelta di qualcosa di studiato appositamente per ricostituire il capello, magari anche a base di cheratina. Certo, se non siete ancora partite per le ferie fate attenzione ad usare i corretti prodotti per capelli in estate, così da non ritrovarvi con queste problematiche al ritorno.

    810

    Speciale Natale

    PIÙ POPOLARI