NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

AltaRoma a rischio chiusura: tempesta nel mondo dell’alta moda italiana

AltaRoma a rischio chiusura: tempesta nel mondo dell’alta moda italiana
da in Alta Moda, Alta Roma Alta Moda, News
Ultimo aggiornamento:
    AltaRoma a rischio chiusura: tempesta nel mondo dell’alta moda italiana

    AltaRoma è a rischio chiusura: la consueta settimana dedicata all’alta moda italiana potrebbe non essere confermata per il prossimo 2018. Il Comune di Roma, per ora, non sta fornendo risposte all’organizzazione, il che rende difficile la messa in opera della manifestazione, stagione dopo stagione. Stando a ciò che è riportato dalla stampa capitolina, gli investitori hanno ridotto molto il capitale, passando dai 3.2 milioni del 2014 ai 370 mila euro nel 2017.

    Questo è un duro colpo per la moda italiana proiettata alla creazione di abiti couture. La stessa Silvia Venturini Fendi, presidente di AltaRoma, ha dichiarato: “è come guidare una Ferrari con il freno a mano tirato. Si può fare una volta o due, ma poi si deve poter lavorare serenamente”.

    Per ora, però, l’edizione di AltaRoma di luglio 2017 è confermata. A rischio è quella successiva, che rivedremo (forse) a gennaio. Sempre la presidente Venturini Fendi a tal proposito ha affermato: “Se c’è il rischio che la manifestazione finisca? Certo, dovete chiederlo ai soci ma io credo che ci sia”.

    Ad ogni modo, parlando di cifre, il principale investitore di AltaRoma è Mise, che garantisce la progettualità il 75% della manifestazione con il suo contributo pari a 1,5 milioni all’anno. Per far sì che contribuisca, rivela Adriano Franchi: “noi dobbiamo garantirne il 25%, pari a 500 mila euro, altrimenti rischiamo di prendere anche questo.” E, a proposito della partecipazione della città, spiega: “il Comune è l’ente che in passato ha manifestato la volontà di uscire con Risorse per Roma. Ora ci hanno detto che si sta lavorando per scongiurarlo. L’importante è che alle prossime assemblee il Comune sia presente, perché gli altri soci ci sono sempre”.

    Tutto dipende, dunque, dal Comune di Roma e dalla reale volontà di portare avanti questa importante manifestazione.

    361

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Alta ModaAlta Roma Alta ModaNews
    PIÙ POPOLARI