Alberta Ferretti sfila a Milano con la pre collezione A/I 2012/2013 e una linea Demi Couture

da , il

    designer di moda alberta ferretti

    La designer di moda italiana Alberta Ferretti sta già programmando i suoi appuntamenti fashion per il prossimo 2012. A gennaio, infatti, il marchio di moda della grande stilista sarà interessato da due grandi eventi che si terranno entrambi nella città di Milano: portandosi nettamente avanti con i tempi rispetto agli altri fashion brand, ecco che Alberta Ferretti ci presenterà, durante un happening con doppia sfilata, la sua pre collezione femminile per il prossimo autunno-inverno 2012/2013, ma anche una speciale linea Demi Couture. Una doppia passerella per un unico grande marchio di moda.

    Abbiamo da poco ammirato la collezione primavera-estate 2012 di Alberta Ferretti e presto dovremo fare i conti con quella della stagione calda che verrà. A gennaio, infatti, presso i saloni della sede milanese del marchio di moda, che si trova in via Donizetti 48, ci verrà presentata non solo la pre collezione A/I 2012/2013, ma anche una capsule collection davvero speciale.

    Mentre noi stiamo ammirando nei negozi la collezione autunno-inverno 2011/2012 di Alberta Ferretti, ecco che lei è già un passo avanti, sta già organizzando non solo le sfilate della successiva stagione fredda, ma anche quella di una collezione demi-couture che porterà l’etichetta Alberta Ferretti limited edition. Una linea di moda femminile che si compone di abiti che saranno una via di mezzo tra il pret-a-porter e l’Haute Couture e saranno indossati da giovani donne famose.

    Entrambe le sfilate avranno anche un lato più solidale, essendo dedicate ad un’associazione benefica che si occupa delle donne: ‘Ho voluto dare un segnale di forza e di energia decidendo di presentare con una sfilata la pre collezione autunno inverno e una collezione demi couture da dedicare alle donne lavorando e facendo sfilare delle giovani donne speciali alle quali mi lega un’affinità di stile e di valori, e ancora una volta saremo legati ad una fondazione benefica‘. Evviva le donne, allora! :D