Milano Moda Donna

Acqua micellare: cos’è, come si usa e quale scegliere [FOTO]

Acqua micellare: cos’è, come si usa e quale scegliere [FOTO]
da in Bellezza, Consigli Utili Beauty, Make Up
Ultimo aggiornamento:

    Tutte le appassionate di beauty, ma non solo, avranno già sentito parlare di acqua micellare: oggi vogliamo raccontarvi cos’è, come si usa e quale scegliere in modo da iniziare ad utilizzare questo tipo di prodotto in modo giusto e intelligente, se non l’avete mai fatto prima, oppure correggere un po’ il tiro se già ne utilizzate una ma non siete convinte sia quella giusta per voi. C’è da dire, comunque, che l’acqua micellare è stata introdotta sul mercato già una ventina di anni fa, ma solo di recente, anche grazie all’uso entusiastico da parte di modelle e celebrity, è uscita alla ribalta diventando un prodotto super venduto.

    Partiamo dalle basi, cos’è l’acqua micellare? Si tratta di un prodotto struccante, in forma acquosa, utile per rimuovere il trucco e purificare la pelle in modo delicato e intelligente: la formula delicata, infatti, permette di detergere in profondità senza aggredire la pelle o andare ad intaccare la barriera idrolipidica (e questo grazie proprio alla sua formula acquosa) in zone delicate come quelle del viso o del décolleté. Come accennavamo è un tipo di prodotto molto apprezzato da modelle e celebrity, per definizione la categoria femminile più sottoposta allo stress di un continuo make up, cambiato e modificato anche più volte in una giornata: utilizzando un’acqua micellare la pelle rimane sempre fresca, luminosa e protetta. E il risultato è anche quella pelle di porcellana che tanto invidiamo alle star!

    Come si utilizzano le acqua micellari? Esattamente come quando volete struccarvi con un latte detergente, utilizzate dei dischetti di cotone anallergici e imbeveteli di acqua micellare e procedete con il passarli delicatamente su tutto il viso, labbra e occhi compresi. Fate attenzione ad utilizzare più di un dischetto fino a quando ne avrete in mano uno perfettamente pulito. Caratteristica peculiare delle acque micellari è quella di non richiedere risciacquo: sostanzialmente dopo aver pulito e purificato la pelle siete già pronte, volendo, per applicare la vostra crema idratante.

    Ovviamente c’è chi sente comunque il bisogno di un risciacquo e, allora, per non perdere gli effetti benefici avuti dall’acqua micellare (che ha quasi sempre un Ph molto simile a quello della pelle stessa), l’ideale è sciacquarsi con dell’acqua termale, oppure, se in formato spray, vaporizzarla sul volto.

    Per quanto riguarda i marchi ormai sul mercato abbiamo davvero l’imbarazzo della scelta: l’acqua micellare di Bioderma è sicuramente una delle più famose e una delle prime ad essere state introdotte, ha una formula adatta anche alle pelli più sensibili e contiene, oltre alle micelle responsabili della detersione, anche estratto di cetriolo rinfrescante e lenitivo. Tra i prodotti con un costo accessibile da tutti troviamo l’acqua micellare di Garnier, formulata con un’attenzione particolare alle pelli sensibili strucca, deterge e lenisce in un solo gesto ed è ottima sia per uil viso che per labbra e il trucco occhi più ostinato. L’acqua micellare di Venus, invece, oltre alle proprietà già citate ha anche un’azione decongestionante, mentre quella di Clinians contiene un estratto di malva dalla forte azione antistress sulla pelle. Dopo tutte queste informazioni e consigli non vi resta che chiedervi: sapete struccarvi nel modo giusto?

    578

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BellezzaConsigli Utili BeautyMake Up Ultimo aggiornamento: Venerdì 12/08/2016 07:47

    Milano Moda Donna

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI