Accessori e borse Carmina Campus, quando la moda è anche riciclo [FOTO]

da , il

    Accessori e borse Carmina Campus, quando la moda è anche riciclo e utilizza ciò che esiste già. Il riutilizzo dei materiali è uno dei trend più attuali degli ultimi anni e per la sua nuova collezione il brand ha scelto l’alluminio, con il quale, infatti, si possono creare numerosi oggetti di fashion design che, a loro volta, possono essere recuperati nuovamente e utilizzati per nuove produzioni.

    Moda e riciclo è una tendenza sempre più in voga in Italia e le borse Carmina Campus sono tra gli accessori più green delle ultime stagioni. Grazie all’attenta ricerca e selezione di materiali esistenti, il marchio continua a coltivare la sua ambizione, ovvero di puntare su ‘una creatività sostenibile che cerca di dare piccole ma concrete risposte alla triplice attuale crisi: economica, ambientale e sociale, nella convinzione che questi tre ambiti siano inscindibili’.

    Gli accessori della nuova collezione sono accumunati dalla scelta dell’alluminio. Questo materiale è perfetto perché è riciclabile al 100%, consentendo un importante risparmio di energia e materia. Infatti, grazie al lavoro del Consorzio CiAl (Consorzio Nazionale per il Recupero e il Riciclo dell’Alluminio), l’Italia è al primo posto nel riciclo di alluminio, recuperato da lattine per bevande, bombolette, fogli sottili, vaschette e scatolette. Ben oltre il 60% dei contenitori in alluminio, durante l’ultimo anno, è stato riclato e immesso nuovamente in commercio.

    La Space Waste bag è la protagonista della collezione, un modello declinato in numerosi colori, forme e versioni: bauletto, shopper piatta, handbag, bustina e tracollina. La caratteristica principale di questa borsa è il fondo della lattina, che decora geometricamente e regolarmente la parte anteriore, creando, così, anche contrasti netti con il colore del tessuto scelto come base.

    Ogni opera è unica e originale, proprio perché messa a punto con materie prime di scarto. L’accuratezza della manifattura rende ogni pezzo prezioso e il tempo dedicato alla sua realizzazione è riportato sul cartellino, dove a mano sono indicati anche i materiali impiegati. Il marchio ha anche iniziato da tempo progetti di utilità sociale. Non a caso ha realizzato una linea di borse Carmina Campus Africa, per combattere la povertà e creare opportunità di lavoro.

    Inoltre, tra le creazioni del brand ci sono anche i Carmina Campus gioielli. Bijoux e accessori nascono da rifiuti, da parti di oggetti che sarebbero stati gettati sicuramente nel cassonetto. In questo modo si riesce a conciliare lo spirito ambientale con quello del fashion.

    Ma dove trovare tutti i deliziosi complementi ecogreen del marchio? A Roma sorge il primo monomarca, il Refuse Carmina Campus, uno store che accoglie tutti i nuovi prodotti di moda realizzati grazie alla pratica del riciclo. Intanto, per non perdervi tutte le esclusive novità green del marchio, vi consigliamo di sfogliare le immagini della nostra gallery.