Milano Moda Donna

10 cose che capitano solo alle bionde

10 cose che capitano solo alle bionde
da in Bellezza, Colore capelli 2016, Consigli Utili, Hair style
Ultimo aggiornamento: Venerdì 01/04/2016 12:14

    Performing song

    Ogni colore, si sa, ha i propri problemi, dalle rosse considerate streghe in passato e fuori dalle righe ore, alle castane olivastre di pelle scambiate per gitane, quali sono invece le 10 cose che capitano solo alle bionde? Ce lo siamo chiesto, soprattutto per quanto riguarda, per l’appunto, tutti quei problemi relativi ai capelli, come curarli, come vengono considerati e visti dagli altri, insomma, tra luoghi comuni e dure verità ci sono cose che accomunano proprio tutte le bionde, da quelle cenere a quelle miele!

    Portrait of a young happy businesswoman in office

    Capita 9 volte su 10: una bionda viene scambiata per tinta. Non c’è niente da fare: a voi può sembrare evidente che si tratti del vostro colore naturale, ma no, gli altri penseranno che avrete voluto ottenerlo grazie al parrucchiere. A nulla valgono le vostre spiegazioni tecniche sulle differenze tra una bionda tinta e una bionda naturale, come riconoscere e distinguere la ricrescita dalle semplici sfumature più scure alle radici. Si arriva ad un livello tale di insofferenza che quasi quasi la tinta la si fa davvero, tanto per potere rispondere: “Sì, hai ragione!”.

    Marilyn Monroe stereotipo donna bionda

    Altro luogo comune destinato a far arrabbiare molte ragazze chiare è quello del bionda=svampita, un’equazione che deriva da antiche credenze (proprio come rossa di capelli=strega), ma che, ovviamente, non è affatto vera. Eppure il pregiudizio c’è, eccome, e la cosa peggiore è che nella maggior parte dei casi viene proprio dalle altre donne. Va da sé che il pigmento dei capelli non c’entri nulla con bravura, bontà e intelligenza di una persona, e se proprio bisogna ragionare per luoghi comuni, allora tanto vale ricordare che, come diceva Marilyn Monroe, gli uomini preferiscono le bionde.

    Capelli biondi fini e fragili

    Il fatto di avere i capelli sottili e fragili è sicuramente una cosa in comune con altre donne, diciamo però che alle bionde capita più spesso di avere questo genere di problema, proprio per la natura stessa del capello. Avendo meno pigmenti i capelli saranno più fini e, anche avendone tante, sembreranno sempre pochi e sarà una lotta dare volume, inoltre sono piuttosto fragili, vanno curati in modo costante e vanno evitati eccessivi stress!

    Smiling blonde businesswoman sitting at the desk

    Il problema sopracciglia è uno di quelli che fa sempre pensare agli altri che tu sia una bionda tinta, il perché è presto spiegato: le bionde naturali hanno le sopracciglia talmente chiare che non si vedono nemmeno e non risaltano sul viso, dunque sono costrette ad utilizzare una matita o un kit per portarle in evidenza e ridare forma e proporzione al viso durante l’applicazione del make up. In sostanza, per avere sopracciglia perfette, tutte le bionde si fanno nuovamente scambiare per tinte!

    Non essere mai soddisfatte del proprio biondo

    Un po’ perché ti condizionano gli altri, un po’ perché, anche se lo sei naturalmente, pare che la stessa tipologia di biondo dopo un po’ stanchi, non sei mai soddisfatta e hai la continua tentazione di sperimentare nuove sfumature con meches, shatush, balayage, graffiature…fino ad arrivare alla tinta granny o a quelle arcobaleno di moda soprattutto tra le più giovani. Qui il consiglio è d’obbligo: bionde rilassatevi!

    Fare attenzione alla tinta per capelli biondi

    Ovviamente non possiamo negare che esistano anche le bionde tinte, c’è chi sceglie di essere bionda e la scelta va ovviamente rispettata, facendo, però, una grande attenzione alle tinte che si sceglie di utilizzare, proprio a livello di formulazione. Se si opta per l’henné, dunque per qualcosa di naturale, c’è il rischio che scaricando, il colore, viri verso l’arancio, o che lo faccia comunque colpito da raggi solari diretti (in estate ad esempio), se si usano invece coloranti chimici, bisogna prestare attenzione alla concentrazione di cloro che fa virare il biondo verso il verde. Per fortuna ad oggi esistono numerose tinte poco aggressive con ottimi risultati, mal che vada durano meno e vanno rifatte più spesso, ma non danneggiano la chioma!

    Chioma bionda forte e sana

    Per le bionde le chiome che si vedono in pubblicità sono quasi una chimera, proprio per i problemi già descritti di fragilità e capelli fini, ottenere un effetto lucido e sano è davvero difficile. Bisogna trovare i prodotti giusti per la cura dei capelli: lo shampoo ad esempio, che sia naturale, rispetti il pH, pulisca senza appesantire, e poi bisogna trovare anche il balsamo da accompagnare, soprattutto quando la chioma è riccia e difficile da districare. Maschere e impacchi almeno una volta alla settimana sono d’obbligo, e talvolta anche una cura ricostituente con vitamine e cheratina può essere utile!

    business woman portrait at office

    Quando non si è bionde naturali per ottenere la sfumatura desiderata bisogna spesso ricorrere alla decolorazione del capello, che, come ben saprete, è un’operazione definitiva e piuttosto invasiva per il capello stesso. Quando si decide di diventare bionde è una decisione piuttosto vincolante, soprattutto se fatta in giovane età, perché andrò portata avanti molto a lungo, ci si “condanna”, insomma, ad una vita di tinte per capelli!

    Acconciature capelli biondi come Blake Lively

    Finché si tratta di raccogliere i capelli con coroncine, headband e foulard va tutto bene, ma cosa succede quando una bionda vuole realizzare un’acconciatura sofisticata in cui ogni aiuto (che sia elastico o forcina) risulti invisibile? Succede che è quasi impossibile trovare gli accessori adatti, a meno di non rivolgersi disperata ad un fornito parrucchiere o recarsi in un negozio specializzato in prodotti per capelli. Quel che è certo è che i negozi “normali” non tengono proprio in considerazione questo problema tutto “da bionda”.

    Make up giusto per le bionde

    Tutte possono avere il desiderio di essere bionde, ci mancherebbe, ma bisogna chiedersi prima di tutto: la mia carnagione me lo permette? Pelli olivastre o scure contrastano davvero troppo con il biondo, specie se cenere o platino, e rischiano di fare un tutt’uno con un biondo scuro o miele, meglio tenersi dunque il sogno nel cassetto ed optare piuttosto su delle sfumature a partire dal castano. Anche per quanto riguarda il make up le bionde devono stare attente a non esagerare con bronzer, fard e terre, rimanendo in una palette di colori, sul viso, che si adatti a carnagione naturale e colori soft: l’aspetto positivo è che possono osare molto con ombretti e rossetti!

    1590

    Milano Moda Donna